Regioni vinicole della Slovenia: Podravje


Regioni vinicole della Slovenia: Podravje

La regione Podravje è situata nella Slovenia nordorientale. Con gli 8.113 ettari di superfici viticole è la più grande regione vinicola del paese e produce la seconda quota più grande del vino sloveno (38%). È composta da due distretti, chiamati Štajerska (7.329 ettari) e Prekmurje (784 ettari).

Il terreno di Podravje è molto collinoso. L’altitudine dei vigneti è compresa tra 250 e 400 metri. Il suolo è basato principalmente su rocce di carbonato e argilla dal pleistocene. Il clima è continentale con una precipitazione annua media di circa 1000 millimetri. Il tempo è caratterizzato da estati calde e inverni freddi.

La regione vinicola Podravje è conosciuta per i suoi eleganti vini bianchi varietali, influenzati dal clima pannoniano con le elevate fluttuazioni di temperatura, le estati secche e gli inverni freddi. La regione è considerata un vigneto settentrionale, con i vini floreali e fruttati al naso e del corpo più leggero. Questo li rende più bevibili e meno forti dei vini provenienti dal sud. Anche i vini di Podravje hanno una maggiore acidità, dovuta principalmente al clima più fresco.

Le varietà più diffuse sono i bianchi internazionali, specialmente Riesling, Chardonnay e Sauvignon. Ultimamente i viticoltori si sono interessati anche a Furmint, Blaufränkisch e Blue Pinot. Quest’ultimi sono talvolta usati anche nella produzione degli spumanti.

1. Štajerska

Štajerska, conosciuta anche come Stiria, è il più grande distretto di viticoltura in Slovenia. È delimitata dal quartiere Prekmurje a nord. Il terreno è molto irregolare con pendenze ripide nell’area di Haloze e terrazze antropiche nella zona collinare di Ljutomer-Ormož. La seconda città più grande della Slovenia, Maribor, si trova al centro del quartiere e ospita la più antica vite fertile del mondo. Si tratta della varietà Blauer Koelner (conosciuta localmente come Žametna Črnina) ed ha più di 400 anni.

Al nord del distretto di Štajerska l’altitudine delle colline inizia a diminuire e finisce con Radgonsko-Kapelske Gorice. Quest’ultime piste conducono alla pianura piana occupata dal vicino quartiere Prekmurje.

Alcune parti di Štajerska si trovano nel top 4% delle migliori location vinicole del mondo. Il terreno si è sviluppato sopratutto su rocce di carbonato morbido. Anche se il vino proveniente da questo distretto era tradizionalmente medio secco, oggi i viticoltori puntano principalmente sui vini freschi e predicati.

Le varietà più comuni del distretto sono Riesling, Sauvignon, Chardonnay, Furmint e il moscato giallo.

2. Prekmurje

Il distretto di Prekmurje si trova ad est del fuime Mura e confina con la Croazia, l’Ungheria e l’Austria. Il punto più alto di questa regione solitamente piatta sono le colline di Goričko. Le altitudini dei vigneti si estendono dai 270 metri al nord-est e oltre 400 metri al nord.

Il terra di Prekmurje è principalmente basata su carbonato, anche se in alcune parti del distretto sono state trovate delle rocce vulcaniche. Il terreno è costituito da terra acida marrone, intrecciata con la sabbia di marne e in alcune parti anche di terricci argillosi.

Nonostante la loro lunga tradizione vitivinicola, influenzata in gran parte dalla chiesa, i produttori locali non hanno avuto la migliore reputazione. Ciò è dovuto principalmente alla produzione dei semplici vini da tavola. Con le nuove generazioni la situazione sta cambiando nel meglio. Oggi i viticoltori locali stanno producendo dei vini straordinari e alcuni rossi complessi veramente notevoli.

Le varietà più diffuse sono Riesling, Chardonnay, Furmint, Pinot Bianco e Sauvignon.

*

Quanto descritto sopra conclude la nostra breve descrizione della regione vinicola di Podravje. Per saperne di più vi invitiamo di visitare la degustazione dei vini Bled e prenotare una delle nostre degustazioni.